Le Stagioni d'Italia


 

L'eccellenza del gusto, dal campo alla tavola.

 

Un viaggio sensoriale che va dall'emozione della semina alla cura del raccolto, dalla passione della lavorazione all'eccellenza
del gusto. Questa è la via della qualità che ogni giorno Le Stagioni d'Italia percorre fino alla tua tavola.

 
LE NOSTRE PAROLE CHIAVE
 

Le Stagioni d'Italia


 

L'eccellenza del gusto, dal campo alla tavola.

 

Un viaggio sensoriale che va dall'emozione della semina alla cura del raccolto, dalla passione della lavorazione all'eccellenza
del gusto. Questa è la via della qualità che ogni giorno Le Stagioni d'Italia percorre fino alla tua tavola.

 

LE NOSTRE PAROLE CHIAVE

 

Italianità

Un unico, immenso orizzonte: l'Italia.

Grazie alla produzione del primo proprietario terriero per estensione,
i prodotti alimentari Le Stagioni d'Italia esprimono in maniera
esclusiva - al 100% - la ricchezza unica e irriproducibile della nostra terra.

Filiera corta e integrata

Perché se c’è la qualità, c’è più gusto.

Le Stagioni d’Italia garantisce l’eccellenza su tutta la filiera di tutti i suoi prodotti,
dal campo alla tavola. Perché la qualità di un prodotto può essere apprezzata solo
quando si è in grado di conoscere e verificare l’intero processo produttivo, dalla
coltivazione della pianta fino alla produzione, trasformazione, conservazione,
distribuzione e commercializzazione.

Sostenibilità

Per esser buoni, meglio essere sostenibili.

Le Stagioni d’Italia è per un’agricoltura sostenibile che utilizza tecniche agricole
e zootecniche rispettose dell’ambiente e degli animali. Un’agricoltura capace di migliorare
la qualità della vita, sia degli agricoltori sia dell’intero tessuto sociale all’interno del quale opera.

Stagionalità

C’è un tempo per tutte le cose. Soprattutto per l’eccellenza.

La vita degli animali e delle piante – nei campi, nei frutteti e negli orti – è scandita
dal lento susseguirsi delle stagioni: Le Stagioni d’Italia lo rispetta, proponendo
in ogni periodo dell’anno solo i prodotti che in quella stagione presentano
le migliori caratteristiche, anche dal punto di vista nutritivo.

Biodiversità

Per un’agricoltura e un’alimentazione biodiverse.

Tutti i prodotti Le Stagioni d’Italia conciliano un’agricoltura produttiva
con la tutela degli ecosistemi, mantenendo la “diversità” delle molte varietà di piante
e valorizzando la complessità e la ricchezza genetica delle colture, per assicurare
raccolti migliori e più sicuri e per far fronte al cambiamento climatico.

Italianità

Un unico, immenso orizzonte: l'Italia.

Grazie alla produzione del
primo proprietario
terriero per estensione,
i prodotti alimentari
Le Stagioni d'Italia
esprimono in maniera
esclusiva - al 100% -
la ricchezza unica e
irriproducibile
della nostra terra.

Filiera corta e integrata

Perché se c’è la qualità, c’è più gusto.

Le Stagioni d’Italia
garantisce l’eccellenza
su tutta la filiera
di tutti i suoi prodotti,
dal campo alla tavola.
Perché la qualità
di un prodotto può
essere apprezzata solo
quando si è in grado di
conoscere e verificare
l’intero processo produttivo,
dalla coltivazione della
pianta fino alla produzione,
trasformazione, conservazione,
distribuzione e commercializzazione.

Sostenibilità

Per esser buoni, meglio essere sostenibili.

Le Stagioni d’Italia è
per un’agricoltura sostenibile
che utilizza tecniche
agricole e zootecniche
rispettose dell’ambiente
e degli animali.
Un’agricoltura capace
di migliorare la qualità
della vita, sia degli
agricoltori sia dell’intero tessuto
sociale all’interno
del quale opera.

Stagionalità

C’è un tempo per tutte le cose.
Soprattutto per l’eccellenza.

La vita degli animali
e delle piante –
nei campi, nei frutteti
e negli orti
è scandita dal
lento susseguirsi delle
stagioni: Le Stagioni d’Italia
lo rispetta, proponendo
in ogni periodo dell’anno
solo i prodotti che
in quella stagione
presentano le migliori
caratteristiche, anche dal
punto di vista nutritivo.

Biodiversità

Per un’agricoltura e un’alimentazione biodiverse.

Tutti i prodotti
Le Stagioni d’Italia
conciliano un’agricoltura
produttiva con la
tutela degli ecosistemi,
mantenendo la “diversità”
delle molte varietà di
piante e valorizzando
la complessità e la
ricchezza genetica
delle colture, per assicurare
raccolti migliori e
più sicuri e per far
fronte al cambiamento climatico.

 
Tutto nasce da Bonifiche Ferraresi
Un'idea di bontà che vive tra tradizione e innovazione

Una storia tutta italiana fatta di tradizione e innovazione. Una storia fatta di uomini e di orizzonti sconfinati, grandi quanto il nostro Paese. Una storia ricca di sapori, profumi e gusti che solo la sapienza gastronomica italiana sa offrire.

La creatività e la bontà della cucina italiana sono storicamente il frutto di un’antica sapienza contadina. La qualità e l’eccellenza dei prodotti Le Stagioni d’Italia, quindi, non potevano che nascere dal progetto della più grande azienda agricola italiana, Bonifiche Ferraresi S.p.A.

Una storia che attraversa tre secoli
 
 
XIX
Nata nel 1871, Bonifiche Ferraresi esprime al meglio tutta la magnificenza dell’agricoltura italiana. La grandiosa opera di acquisto e bonifica di paludi, laghi e terreni nelle vicinanze di Ferrara e in altre località del Regno d’Italia la pone fin da subito ai vertici del mercato agricolo nazionale ed europeo.
 
 
XX
Forte della sua ascesa, l’azienda agricola emiliana incrementa la sua proprietà fondiaria, che nel 1929 supera i 25 mila ettari. Dal 1942, Banca d’Italia diventa la maggiore azionista e nel 1947 la società è ammessa alla quotazione di Borsa. Nasce Bonifiche Ferraresi S.p.A.
 
 
XXI
Oggi, dopo quasi un secolo e mezzo di storia, una nuova compagine di investitori privati (Bonifiche Ferraresi) ha deciso di dare vita a Le Stagioni d’Italia. Con un grande e ambizioso obiettivo: portare sulla tavola degli italiani un’ampia gamma di prodotti alimentari sostenibili e di alta qualità, ottenuti attraverso un’agricoltura innovativa, capace di valorizzare le eccellenze della filiera agro-alimentare italiana e di tutelare il territorio e le risorse naturali del Paese.
 
 
La Leopoldina
 
 

Nel logo viene rappresentata una casa “Leopoldina”, che prende il nome dal Granduca Pietro Leopoldo. Il Granduca fece ricostruire queste abitazioni e divennero un vero e proprio simbolo del lavoro agricolo ma anche delle esigenze umane e del rispetto per il benessere animale.

Ancora oggi, percorrendo i sentieri che costeggiano il Canale Maestro, nel cuore della Val di Chiana bonificata, si possono ammirare queste maestose tenute. Quest’immagine trasmette un senso di vicinanza all’agricoltura, al lavoro della terra e del contadino, per questo rappresenta un prodotto di qualità, naturale e genuino.